El Jefe Del Norte pt. 2


"Caldo"



Elogio All'Estate & - Pensieri Finali Sparsi - al momento del ritorno.



Elogio All'Estate

 Questa non è stata onesta.  
Ha fatto freddo, ha piovuto, ha tirato vento...mah. Non è stata, almeno a livello meteorologico, all'altezza del suo nome. 
Non come quelle di una volta. Tre mesi di oblìo, niente scuola; solo sabbia, sole e scogli.
La pelle scura, i capelli biondi, i graffi ed il sale addosso.
Ecco, quella è un'estate.

Un tempio.

Arriva un certo profumo. Come un sentore, che si sparge nell'aria quando piove sull'asfalto rovente, ed è inebriante. Mi ricorda le svelte piogge estive, che liberano tutti gli aromi della terra e delle piante. I fiori stanchi spremono fuori i loro ultimi umori ed impregnano l'aria. 
Improvvisamente hai sete di colori.

Non so cosa succede, ad un certo punto perdi qualcosa lungo il cammino. Il tempo non ti rende più saggio ormai, ti rende solo più stanco, meno pronto, più cattivo.
Ed è uno sbaglio, e non ti ci abitui mai.
L'estate è la rivolta. Di colpo ti rendi conto, e non vuoi più commettere quell'errore.

12. Svinesund - Puttgarden








- sollievo, al ritorno in Europa. Il Nord è provante, davvero. Uno spauracchio, tipo Ripper Roo o Tiny. Solo che non guadagni una vita ogni cento mele -

13. Puttgarden - Liegi










- curioso quanto la distanza renda relative le cose: andare lontano ti fa sentire in familiarità in posti piuttosto strani, basta il suono di una lingua appena più dolce. A Liegi succede, forse per il francese, forse per l'olezzo ammorbante di kebab. 
Home sweet home - 

14. Liegi - Reims













15. Reims - Parigi











- Parigi è bella in modo crudele, se sei da solo. A tenermi compagnia solo un gruppo di argentini che guardavano il Boca in streaming alle tre di notte, e un amico venuto da lontano -

16/17. Parigi

















18. Parigi - Lione











19. Lione - Sanremo







- San Römu...se l'oro si trova anche qua c'è speranza per tutti. E' un po' come il coraggio di un hobbit: "It never ceases to amaze me". La birra fresca la mette Cecco WCL -

20/29. Sanremo































30. Sanremo - Roma





- da alcune cose non si vuole tornare, da altre non si può. A volte invece vuoi, ma non puoi, oppure ancora...bah, gli incastri sono infiniti e uno più inutile dell'altro. L'unica abbagliante verità è che tornare è un'abitudine malsana e contraria al movimento naturale dell'universo. 
Ma perlomeno hanno sterminato tutti quei cazzo di conigli da davanti casa mia -

...

Finisce così. Nessuna gloria, nessun premio. 
Solo whisky, cazzotti e ottimo sterco di cavallo.


"Tho' much is taken, much abides"