West Coast Liguria



"C'è del kustom in Liguria."

semi-cit. Shakespeare



Ho conosciuto Cecco qualche mese fa. 

Mi trovavo in una nota cittadina del Ponente ligure, in un traffico caldo e snervante di inizio luglio.
In moto, riesco a svicolare e scappare verso una di quelle viuzze che salgono verso la collina; le drag rimbombano fra i palazzi e le palme, l'aria improvvisamente sana e fresca asciuga il sudore da dosso.

Con la coda dell'occhio noto che da una delle macchine si sporge un tizio barbuto che mi guarda.
Corro su per gli Inglesi, ma la macchina mi insegue. Agente in borghese? Spietato regolatore?? Rapitore alieno???
Ad una svolta imbocco una laterale: l'inseguitore dietro di me inchioda e mi urla qualcosa.

Mi giro e lo vedo sorridere. "Bella moto" mi fa, "vienimi a trovare in negozio! Sto ad Arma, si chiama WEST COAST LIGURIA". 

 


 

Non si può dire che il Ponente Ligure sia esattamente la California, a parte per le palme e qualche caso sporadico di paladino del kustom cCc. 
WCL è l'esempio perfetto di quest'ultimo: è un negozietto appena fuori Arma, sull'Aurelia, la nostra mother road se ce n'è una.

Proprio al centro di quella zona della Liguria che è praticamente una sorta di città continua fra Imperia e la Francia; una zona che nonostante l'apparenza borghese assonnata conserva una cultura motoristica sotterranea e bastarda, ben radicata fra le viuzze assurde dei centri costieri e le curve da sparo dell'entroterra.
 

Proprio qui Cecco e Luciano hanno messo su un piccolo avamposto. 
Quasi superfluo dire che potete trovare ogni cosa che vi serve per la manutenzione, la cura e la modifica dei vostri orrendi ferri di Milwaukee, e molto di più; abbigliamento, ninnoli, ogni cosa per la cura della vostra persona.

Incluse maschere inquietanti nel caso vi voleste dare alla rapina a mano armata.





Ma l'importanza di questo posto va ovviamente oltre il lato puramente commerciale e/o materiale.
In una scena che sta sbocciando sempre di più, è l'entusiasmo che serve, e la coesione. 
In poco tempo, WCL ha saputo mettere su una combriccola di appassionati e motociclisti, che arrivano per un chilo d'olio, e restano per la birra. E poi tornano, per altra birra sicuramente, ma anche perché trovano un atmosfera e delle persone ottime. 
Personalmente, è rinfrescante tornare in quei posti e trovare qualcuno che mi dà corda quando parlo di "frisco", "Svezia" o "jap style".






Il posto in sé sarà modesto come dimensione, ma all'interno figurano delle belle trovate, handcrafted da Cecco con santa pazienza. Si diletta di dipinti e verniciatura ed i risultati sono onestissimi: dalle tele ai caschi, l'ispirazione arriva da un po' di tutto, e la mano si può dire sapiente e capace. Tutto quello che vedete sotto è fatto da lui!








Incluso il casco firmato RPLF, di cui Cecco è stato fan sin dall'inizio!



Tra le altre cose, WCL è in prima fila nell'organizzazione e sponsorizzazione del primo Motor Bike Show di Sanremo, che si terrà dal 10 al 12 di aprile nella ridente (a denti stretti) Las Vegas dell'Intemelia. 
RPLF, c**zi vari permettendo, ci sarà.



Il 2015 è carico di promesse per la crew e gli amici di West Coast Liguria. Join the ride, veniteli a trovare su a BelìnLand.

Veni pe' u pestu, aresta pe' e motusiclete.