Wine Rally Run to The Sun!

Oggi ho il piacere di riproporvi il racconto di viaggio di Mara, una ragazza degli Iron Crown di Monza.. il Wine Rally Run to The Sun!

Buona lettura!

5-6 giugno 2010.

WINE RALLY RUN to THE SUN!
Questo e' il nome che io darei al Run che abbiamo portato a termine io, Mige, Gianpaolo, e Manuela nel week-end appena trascorso...

WINE... perché partiti da Monza, la direzione é: LANGHE!
Arrivati nella fertile regione, rinomata per il vino ed i prelibati prodotti culinari, non possiamo non ammirare le sconfinate colline verdi coltivate prevalentemente a noccioli e viti. La giornata serena fa risplendere i colori e la mattinata scorre veloce tra dolci curve e assenza di traffico e stress cittadino. Arriviamo a Neive, borgo tra i più belli d'Italia, e dopo una sosta per visitare a piedi il centro storico, ci rimettiamo in viaggio. La sosta per il pranzo é prevista a Monforte. Nelle vicinanze silenziose e tranquille, ci sorpassano solo un nutrito gruppo di Harley, che stanno ammirando come noi la bellezza delle Langhe! Che spettacolo vedere passare così tante bicilindriche in fila che come un serpentone si snoda per le colline! Questa volta, noi siamo solo due coppie, due moto... e non sembriamo proprio un serpentone, ma più che altro... una formichina... nelle colline (sebbene una formichina molto rumorosa!). Passando da Dogliani, Farigliano, Mondovì, arriviamo a Borgo San Dalmazzo e infine a Limone Piemonte. Il Passo del Col de Tenda, valico alpino alla quota di 1.871 metri s.l.m. che separa le Alpi liguri dalle Alpi Marittime, ci porta in Francia, per l'appunto a Tenda, che con le alte case scure dai tetti in losa, che sembrano sovrapporsi una all'altra sul fianco della montagna, è immersa in un paesaggio alpino di rara bellezza. Le nuvolette ci fanno spaventare un po', ma riusciamo a svignarcela senza uscirne bagnati. Scendendo verso la tappa prefissata per questo sabato, passiamo da un defilé roccioso mozzafiato... si tratta dell'HAUTE VALLEE DE LA ROYA, un canyon naturale, che con le sue rocce tagliate dalla mano di un scultore sovrumano, ci lascia a bocca aperta. Prendiamo la strada per Sospel, e devo dire che non c'è modo migliore per chiudere la giornata... Siamo le uniche due moto sulla strada di montagna, e il panorama è tutto per noi. Sono circa le sei, sei e mezza di sera, e la luce ancora chiara del giorno, rende questi momenti un toccasana per l'anima. Neanche alla SPA più attrezzata ci si rilassa meglio!

RALLY.... la notte passa tranquilla a Sospel, città francese famosa appunto per essere uno dei punti da cui partono le più famose tappe del mitico Rally di Montecarlo come quella del Col de Turini. Ovviamente famosa anche per chi fa vacanze camminando nei sentieri o per chi ama la tranquillità della montagna. Posto di passaggio per molti motociclisti che si avventurano nell'entroterra della Costa Azzurra...Infatti incontriamo anche 3 ragazzi che, pensate un po', arrivano dalla lontana Finlandia! La domenica ci porta ad avventurarci proprio per le strade del COL DE TURINI, riaperto quest'anno, dopo un anno di chiusura per via di una frana. Anche se non fosse cosi' famoso grazie al Rally monegasco, questo "Col" che arriva fin oltre i 1600 mt, sarebbe comunque rinomato per gli scenari che regala. Passiamo da Moulinet, altro punto che la dice lunga agli appassionati di Loeb, Solberg e Sainz. Incontriamo un altro tratto di canyon che non può non affascinare chi ha la fortuna di percorrere questi tornanti. Intorno il verde della folta vegetazione si mischia all'argento delle rocce. Peccato che sulla vetta non vi è neanhce un cartello per fare una foto. Sfruttiamo l'insegna dell'hotel del COL DE TURINI. Meta anche di sciatori nella stagione invernale, offre impianti scistici attrezzati. Arriviamo poi in un altro paesino, La Bollene Vesubie, dove la strada è ostruita da una marea di pecore che stanno raggiungendo quale pascolo non so... Fortunatamente, il rumore dei nostri mezzi di locomozione, a qualcosa serve, e le pecorelle si spostano facendoci passare. Ci prepariamo alla discesa... e altri tornanti ci aspettano, ricordandoci quanto bravi siano i guidatori delle mitiche macchine da Rally che percorrono queste curve a sangue freddo e nelle condizioni più ardite (di notte, o con la neve). Veri e propri maghi dei motori.. le loro vetture hanno lasciato segni sull'asfalto, firma del loro passaggio.

SUN... tornati a Sospel, prendiamo la strada per la costa: la nostra prossima meta è il MARE!!! Scendiamo verso Mentone, prendiamo l'autostrada per velocizzare l'arrivo alla città scelta per il pranzo e per concludere il week-end con un po' di spiaggia e sole: Alassio. All'una e mezza siamo seduti a tavola sul lungo mare e la digestione continua spaparanzati su un lettino in uno dei Bagni della cittadina Ligure. Fortunatamente c'è ancora poca gente in spiaggia, per cui si sta veramente bene!

In conclusione, un week-end estremamente intenso, pieno di bei panorami, poco caotico, con +/- 850 km di strada percorsi tra Italia e Francia, tra mari e monti, a cui però mancano due cose (tra l'altro complementari) per essere veramente catalogato come "perfetto": un giorno in piu' di MARE... e il rientro al lunedì per evitare il traffico dei vacanzieri che rientrano alla domenica sera... Anche se ne abbiamo fatta tanta, la coda l'abbiamo però dimenticata in fretta... i panorami visti sono ancora ben impressi nei nostri occhi! Da fare, in 2 o 3 giorni, consigliato a TUTTI, vivamente!

Ciao da Mara, Mige, Gianpaolo, Manuela











Questo è il diario di viaggio di Mara, un'amica di RPLF appartenente al gruppo degli Iron Crown Brianza, che ha voluto condividerlo con tutti i lettori di Ride Proud Live Free!

Se volete saperne di più, cliccate su www.iron-crown.it o visitate la Pagina ufficiale degli Iron Crown su Facebook cliccando qui!

Grazie Mara!
See you soon on the road,
Jack